Il mio Adventure Island (infine ...)

Rispondi
Avatar utente
stefano
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 127
Iscritto il: 26/07/2012, 0:38
Kayak: Hobie Revolution 13 2016 + Oasis + SKD 526
Strumentazione: GPS Garmin 72H
Record: Le aguglie contano?
Quelle che non fanno da esca, fanno da cena.
Località: Napoli

Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da stefano » 11/10/2013, 14:22

E' andata: finalmente anche io sono entrato nel club dell' Hobie Island :bi .
Nessun effetto sorpresa, in quanto sono stato già più' volte "citato" in questo forum dal nostro supersimpatico boxer,(l'entusiasta apostolo dell'Island :cap ). Il nuovo mezzo per me è risultato migliore di quanto mi aspettassi, quindi mi fa piacere scrivere qualche riga per condividere la mia soddisfazione.

Considerato il prezzo, la decisione ha avuto una gestazione abbastanza lunga. Naturalmente, nell'attesa avevo cercato e letto ogni sorta di informazione sul nuovo giocattolo e la mia prima preoccupazione era stata il TRASPORTO. Il requisito imprescindibile per me era questo: doveva essere possibile caricare e trasportare il tutto - anche da solo - sulla mia auto per avere la libertà di usarlo dove e quando fosse capitata l'occasione. Altrimenti sarebbe rimasto un inutile ingombro. Sapevo che la cosa poteva essere fatta, ma l'esperienza diretta non la avevo mai fatta e quindi un po' di dubbi mi restavano …

Poi è arrivata la disponibilità di un usato ed in compagnia dell' ottimo Maurizio siamo andati ad adottare la creatura. Nel viaggio abbiamo parlato di vela, di amatriciana e di "griccia" (per chi non sappia di che si tratta … suggerirei l'apertura un topic culinario ad hoc).

Prima impressione: la qualità del prodotto Hobie è chiaramente alta, a partire dai dettagli. Su questo punto non credo sia utile aggiungere altro a quanto già detto in altri post.

Poi la prova del fuoco: ho voluto provvedere da solo a caricare la bimba sul tetto dell'auto. Considerato il viaggio relativamente lungo in autostrada, ad evitare imprevisti avevo già deciso di trasportare l'AI completamente smontato, quindi scafo separato da Akas (le barre che collegano gli stabilizzatori al kk) e Amas (i due stabilizzatori). Risultato in sintesi: NO PROBLEM.
Per il trasporto a terra ho usato il carrellino Egalis, che mi piace moltissimo: minimalista e funzionale.
mortelle1.jpg
Si adatta quasi perfettamente alla chiglia.
egalis da sotto.jpg
egalis da sotto 2.jpg
Unico accorgimento per non farlo scivolare via dalla chiglia del kayak durante il trasporto: ho legato la cinghia del carrellino alla barra trasversale del Island e così non si muove più.
egalis stop.jpg
egalis stop2.jpg
Per il resto, niente di diverso rispetto alle operazioni che faccio di solito con il mio Elite 4.5 o con il Malibu XL. Posiziono il kk dietro l'auto, sollevo la prua e la appoggio sul bordo del tetto. Qui uso un tappetino di moquette che protegge l'auto e fa scivolare meglio la chiglia del kk. Mi sposto a poppa e lo spingo su, facendolo scivolare in posizione sulle barre portapacchi. Poi lo giro sottosopra (chiglia verso l'alto) e lo lego con 2 cinghie sulle barre. Complessivamente lunghezza e peso molto simili all'Elite 4.5, ma girare l'Island a pancia sotto mi è risultato più facile perché sullo scafo dell'AI sono presenti le due barre metalliche trasversali a cui si agganciano gli Akas e queste barre forniscono una solida presa nella manovra di rovesciamento. Inoltre queste barre trasversali rappresentano una ulteriore sicurezza durante il trasporto sull'auto, in quanto fermerebbero un eventuale spostamento avanti/indietro dello scafo sul portapacchi.
Poi la parte facile: l'albero della vela lo ho legato a fianco del kk e viaggiando in due ho potuto semplicemente caricare i due Amas dentro l'auto. In caso di necessità (più' persone in auto) non ci saranno problemi a fissare anche questi sulle barre portapacchi. Per queste occasioni ho in mente un sistema di fissaggio da realizzare …
Tutto il resto (sedile, mirage drive, pagaia, Akas) nel portabagagli.
In ultimo ho fissato il cartello carichi sporgenti (da migliorare il posizionamento) e partenza.
in viaggio.jpg
sullauto.jpg
Avevo paura che fosse più' difficile, invece - alla mia tenera età e con il fisicaccio che mi ritrovo :cc - nessun problema e niente traumi alla schiena.
Arrivati a Roma le nostre strade si sono separate ed ho proseguito da solo, destinazione Vesuvio. Grazie Maurizio, per la compagnia e per i suggerimenti ! Alla prossima ...

Il viaggio in autostrada è andato bene, niente di diverso rispetto al trasporto dei mie altri kk. Arrivato al rimessaggio ho scaricato la creatura, sempre da solo, senza difficoltà e la ho messa a nanna. Quindi tutte le incertezze relative a peso, ingombro, trasporto sono state superate. Si può fare ! ;-iii

Inoltre, aggiungo che volendo uscire in kk senza vela il trasporto del mezzo (senza albero, Akas e Amas) non c'è differenza rispetto al trasporto di un altro sot tipo il mio Elite. Questa flessibilità di uso è la caratteristica dell' Adventure Island che mi aveva colpito fin dal primo momento. A tutti gli effetti è come avere 3 kayak in uno (pagaia, pedali, vela).

Poi, dopo qualche giorno di attesa, è venuto il momento del varo. Nel prossimo post !
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Plancton
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1246
Iscritto il: 22/04/2013, 16:13
Kayak: Hobie Mirage Outback 2013
Strumentazione: Humminbird ecoscandaglio 596CX HD DI
Garmin Montana 650 T - GPS
Garmin CARTOGRAFIA MARINA BLUECHART G2-VISION MEDITERRANEO CENTRALE VEU716L
HOBIE E-VOLVE TORQUEEDO MOTORE Elettrico
Record: ...
Località: Terracina

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Plancton » 11/10/2013, 14:40

Mitici entrambi, complimenti per l'acquisto e adesso varo e reportage..... :S :bi ;-iii

Avatar utente
Dipnos
MKF Specialist
MKF Specialist
Messaggi: 803
Iscritto il: 29/03/2013, 1:26
Kayak: Malibu two xl - Tarpon 160
Strumentazione: garmin echomap 50 dv, garmin gpsmap 78
Record: uno scoglio di 300 kg
Località: Napoli

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Dipnos » 11/10/2013, 15:20

accidenti ti stai costruendo una flotta!!!!
complimentissimi per il nuovo acquisto :pppp :pppp :pppp

Avatar utente
Nuraghefisher
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1788
Iscritto il: 26/08/2013, 17:41
Kayak: Ocean kayak Trident 13 Angler
Strumentazione: Eco Mark-5xPro/GPS Garmin.
Record: Palamita 1,3 kg
Località: Cagliari

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Nuraghefisher » 11/10/2013, 15:23

Complimenti!. :ola ;-iii

Avatar utente
Hadamo Yaker
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5221
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla
Località: Gravina in Puglia
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Hadamo Yaker » 11/10/2013, 15:36

Dopo il 4.5 e il malibù...il terzo kayak non poteva non essere che l'island :pppp :pppp :pppp

Se poi hai avuto la supervisione di Maurizio in arte "Boxer" allora avrai concluso sicuramente un ottimo affare ;-iii

Avatar utente
Marco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2803
Iscritto il: 22/07/2012, 22:03
Kayak: Stealth Profisha 525
Strumentazione: Eco:Humminbird 718X
Gps : garmin Etrex H
Record: Palamita Kg 6,200
Località: Matera
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Marco » 11/10/2013, 15:51

eh bravo oh professor! :pppp :pppp

complimenti per la flotta!

aspettiamo il report del varo :S

guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da guest » 11/10/2013, 16:07

Grande ......... complimenti per l'acquisto !!!! :pppp

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da boxer » 11/10/2013, 18:35

....... e Vai STEFANO !!! :ola :yh :yh :yh :ola :ol :pppp :pppp :pppp :ola :bi :bi :bi

ecco ci tenevo anche io a questo intervento/report che si associa e fa il paio in un certo senso al mio video ( povero stefano l'ho martoriato !! :ll :ll )
in pratica a parte i costi maggiori tipici di un hobie ( ma solo quelle pinnette costano di listino 500 eurozzi) volevo smentire senza possibilità d'appello tutti quei SanTommasi che se Non Vedo ..... Non Credo ..... ed io a sgolarmi su questo forum da più di un anno a cercare di dire che sto' benedetto Island non è complicato come sembra da Foto/Fuori.... anzi è molto elementare tale da sorprendere appena se ne prende contatto....e vedrete che ancor più semplice sarà la gestione in acqua..... a prova di neofita imbranato .
Per cui non sono un pazzo entusiasta dell'island a prescindere , ma un concreto prender atto delle scelte dell'hobie (sembra che abbiano previsto tutto) e che ha reso una portaerei utilizzabile come un giocattolone della Peg Perego ( anch'essi a pedali :lol: :lol: ) alla portata di tutti i neofiti anche con qualche acciacchetto di troppo, non per questo in altro post facevo notare che l'island a parte qualche giovane aitante è calato appositamente per una fascia da quarantenne in su (anche con prole).

Grazie Stefano da oggi non mi sentirò più solo soletto....porteremo sta' croce in due :opopo :opopo :opopo ....come Croce però a dire il vero... niente male !! anzi sarà un piacere da godersi attimo per attimo :S :S :S



ps )Caro Stefano a Roma semo un po' sfatigati ....anche parlare c'è fà fatiga e le doppie c'è le mangiamo nelle parole e strascicamo tutto per risparmià fiato per cui non conosco l'etimologia della parola Gricia cioè la vera aMatriciana originale , ma certamente non potrà mai e poi mai essere Griccia....per noi sarebbe troppo dispendioso in termini di fiato, solo pronunciarla :lol: :lol: :lol:

un'altro esempio di risparmio del fiato dei Romani ?

il piatto tipico ( che poi tipico non è) La Amatriciana ( Amatrice è il paese d'origine) chiaramente si usa l'apostrofo e diventa L' Amatriciana , per noi troppo complicata cosi Amatriciana diventa solo Matriciana ....cioè LA MATRICIANA ! ma dato che vogliamo risparmiare ulteriore fiato noi a roma la elle non ci va di pronunciarla e cosi strascicando tutto ...è diventato : a matriciana ...e famose du' bucatini aa matriciana .....le elle di Alla saltano entrambi.
Ultima modifica di boxer il 11/10/2013, 18:49, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ciglio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6620
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA
Località: pistoia
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da ciglio » 11/10/2013, 18:41

Bravissimo e complimenti per l'acquisto :pppp :pppp :pppp
Icab per il varo

guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da guest » 11/10/2013, 19:09

A Maurì :() :() :() :() :() :() vedendoti in foto abbiamo capito dove vanno a finire tutte ste lettere mancanti !!!! :opopo :opopo :opopo

Hai visto ....adesso finalmente non sei più solo :lol: ......... Stefano mi raccomando le pinnette :roll: :roll: .........sicuramente dopo un viaggetto con Boxer sarai stato catechizzato a dovere !!! :opopo :opopo :opopo :opopo :opopo

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da boxer » 11/10/2013, 19:24

Carlos ha scritto:A Maurì :() :() :() :() :() :() vedendoti in foto abbiamo capito dove vanno a finire tutte ste lettere mancanti !!!! :opopo :opopo :opopo


sto già un po' scendendo altrimenti a Natale faccio na' brutta fine......
Carlos ha scritto: ......... Stefano mi raccomando le pinnette :roll: :roll: .........sicuramente dopo un viaggetto con Boxer sarai stato catechizzato a dovere !!! :opopo :opopo :opopo :opopo :opopo
le pinnette tutti gli Island visto il prezzo di listino ......montano le ......TURBO !!! :opopo :opopo :lol: :lol: :lol: ... e non le standard :no :no :dsp :dsp

Avatar utente
Ade72
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2871
Iscritto il: 26/08/2012, 21:47
Kayak: RTM Disco+ anglesizzato by myself
Strumentazione: Eco: Garmin Echo150
Gps: Garmin 72H
Record: Serra 1,1 Kg Traina col Vivo
Località: Pescara

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Ade72 » 11/10/2013, 19:53

Amatrice paese Abruzzese che per far diventare rieti provincia è stato dato al Lazio.
Amatrice è un comune italiano di 2.646 abitanti, della provincia di Rieti, nel Lazio. Oggi afferente alla provincia di Rieti, fino al 1927 faceva parte della provincia dell'Aquila, in Abruzzo. Wikipedia
Tacci vostra! :opopo :opopo :opopo

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da boxer » 11/10/2013, 22:02

Ade72 ha scritto:Amatrice paese Abruzzese che per far diventare rieti provincia è stato dato al Lazio.
Amatrice è un comune italiano di 2.646 abitanti, della provincia di Rieti, nel Lazio. Oggi afferente alla provincia di Rieti, fino al 1927 faceva parte della provincia dell'Aquila, in Abruzzo. Wikipedia
Tacci vostra! :opopo :opopo :opopo
ma ho specificato nel mio escursus che in teoria piatto tipico romano non lo è assolutamente.... la zona abruzzese ? ......più le Marche! ...serviva a Mussolini che il lazio confinasse anche con le Marche...anche se il piatto( gricia) e della tradizione dei pastori dell' abruzzo (transumanza), il pomodoro è l'aggiunta tipica Romana del ventennio.

cmq Ade consolati con questo video in onore di Stefano e del suo Adventure Island e....il mitico Josh Holmes il terrore dei pesci over size ( i piccoli da 2 /3 kili) li ributta sempre.....tanto li riprende tutti non appena crescono un po' dopo un paio d'anni. :lol: :lol:

il Fishing e l'Island : che spettacolo inarrivabile


guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da guest » 12/10/2013, 15:14

Maurì dicci pure che lavoro fa stò Josh Holmes :() :() ..........per avere così tanti video e tanto tempo per riprendere anche quelli che rilascia !!! :opopo :opopo :opopo

Avatar utente
stefano
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 127
Iscritto il: 26/07/2012, 0:38
Kayak: Hobie Revolution 13 2016 + Oasis + SKD 526
Strumentazione: GPS Garmin 72H
Record: Le aguglie contano?
Quelle che non fanno da esca, fanno da cena.
Località: Napoli

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da stefano » 12/10/2013, 22:40

Grazie a tutti per l'appoggio!

Maurizio, te lo avevo promesso e dopo un po' di maturazione le parole sono passate sul web. Le foto, poi, mettono in risalto alcuni dei nostri "pregi" ...
Carlos ha scritto:A Maurì :() :() :() :() :() :() vedendoti in foto abbiamo capito dove vanno a finire tutte ste lettere mancanti !!!! :opopo :opopo :opopo
... Carlos sei mitico ! Sto ancora ridendo :lol: :lol:

La prossima volta a Roma si potrebbe organizzare un raduno matriciano, aperto a tutti. Ormai sono curioso. Sicuro che Maurizio saprà dove andare.

Marco, il Malibu resta il kk ufficiale di famiglia. Quello non si bagna, non si rovescia e serve a farsi i muscoli ...

Avatar utente
stefano
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 127
Iscritto il: 26/07/2012, 0:38
Kayak: Hobie Revolution 13 2016 + Oasis + SKD 526
Strumentazione: GPS Garmin 72H
Record: Le aguglie contano?
Quelle che non fanno da esca, fanno da cena.
Località: Napoli

Adventure Island - il mio varo

Messaggio da stefano » 12/10/2013, 22:49

Il mio varo dell' Adventure Island: nNel mare di Portici, direttamente sotto il Vesuvio, in compagnia degli amici del Granatello Kayak Club.
Momento della verità: è veramente possibile uscire da solo con l'Adventure Island?
Esco di casa e arrivato al rimessaggio carico il kayak sull'auto.
partenza.jpg
Per questa operazione, fatta senza fretta e con le incertezze dovute alla novità, ci ho messo 40 minuti. Non tanti, ma certamente con un po' di rodaggio andrà meglio le prossime volte.
Poi arrivo al mare, la spiaggetta delle mortelle a Portici. Sempre da solo scarico il kk e trasporto il tutto in riva al mare. Monto Akas e Amas senza molte incertezze, poi tiro fuori il manuale di istruzioni per essere sicuro di montare bene l'albero con la vela. Non volevo sbagliare e non lo avevo mai fatto prima … insomma leggo, guardo le foto, ricontrollo … è mai possibile che …?
Conclusione: prendo l'albero, lo appoggio nel foro e CLACK. Fatto.
Sembra fin troppo semplice, banale. L'unica operazione che necessità di un pensiero è il passaggio delle cimette che servono a svolgere e a riavvolgere la vela. Totale 5 minuti la prima volta.
Ecco, è stato semplice. Tanto semplice che mi resta il dubbio di avere dimenticato qualcosa … Per queste operazioni, da quando ho parcheggiato l'auto fino ad avere il mio AI pronto per il bagno, ci ho impiegato 45 minuti. Ma già ho capito che la prossima volta ne basteranno 15. Eccolo pronto, dimensioni complessive di tutto rispetto, ma certamente non è un elefante ingestibile.
mortelle pronto.jpg
A questo punto arrivano gli amici del GKC con i loro kayak da mare. Certamente curiosi di vedere la creatura in acqua. Per chi volesse curiosare, ecco il "nostro" sito (ne faccio parte anche io pur avendo "solo" SOT): http://www.granatellokayakclub.org/

Mattinata stupenda di un autunno appena iniziato, il mare è assolutamente piatto, senza un filo di vento. Così parto a pagaia dalla spiaggetta, poi inserisco i pedali e seguo senza fatica l'andatura degli amici in kayak. Per me questo è già un gran sollievo: troppe volte con il mio Elite avevo sudato le 7 camicie solo per non perdere i "veri" kayak in lontananza. Adesso navigavo alla loro stessa velocità, senza alcuno sforzo e con una grossa riserva di potenza. Per la prima volta non sono stato io a rincorrere !
Certo, la pagaia mi continua a piacere molto, per me ha un fascino insostituibile, ma ora apprezzo anche il pedale.

La superficie del mare era spesso increspata dalle mangianze, alici che schizzavano fuori dall'acqua, cormorani che si tuffavano per pescare. Bello e inaspettato. Peccato non avere la canna per un pochino di spinning.

Avanziamo in gruppo, sotto costa. L'Island è quello che si nota di più, i pescatori dalle barche salutano e commentano. Ma io sto aspettando il vento, vorrei provare la vela. Nel frattempo improvvisiamo la prima "comparativa": Antonio con il suo kayak e la sua esperienza ed io per la prima volta a pedali.
Risultato: nell'andatura turistica andiamo alla pari e apparentemente con lo stesso sforzo. Anche se sull'Island si va MOLTO più' comodi. Invece, nello scatto e nell'andatura veloce io sono rimasto indietro. Dipende dagli scafi ? Dall'allenamento? Forse entrambi i fattori ed anche i limite di velocità caratteristico delle pinnette.

L'acqua è ancora piatta ma si cominciano a vedere alcune increspature. Arriva un po' di vento … ed intanto noto che sono ancora completamente asciutto. Questo mi rassicura, temevo che semplicemente con il mio peso lo scafo sarebbe stato sempre allagato. Invece in acqua piatta questo non accade: l' Adventure Island non è SEMPRE bagnato.

Finalmente si alza un po' di brezza ed immediatamente passo alla vela. L'operazione è facilissima e sopratutto il risultato è emozionante. Via col vento, tra il mare ed il Vesuvio. Ormai gli amici del GKC stanno rientrando, ma io continuo a giocare. Rari momenti di serenità.
Vesuvio.jpg
Il resto è routine: rientro alla spiaggia, disarmo e carico il kayak sull'auto. Accetto con piacere l'aiuto di Angelo: mi ha visto rientrare e lascia il suo kk per darmi una mano a caricare sull'auto.
Poi via, trasporto e scarico al rimessaggio (qui senza aiuto).

Mi fermo qui. Si può fare: l'Adventure Island è gestibile anche in solitario! Sono soddisfatto per la scelta. Chi fosse intrigato dall'Adventure Island può prenderlo in considerazione senza troppi timori per quanto riguarda ingombro, trasporto etc.
Ma oltre questo, è un bel mezzo. Polivalente e divertente, pagaia, pedali e vela. Senza prese di posizione, solo un gran divertimento.
Ancora meglio: chi volesse provarlo nel mare del Vesuvio è fin d'ora invitato. Meglio ancora se poi proviamo anche a pescare ...
Vi aspetto presto,
Stefano
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di stefano il 02/12/2013, 10:41, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ciglio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6620
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA
Località: pistoia
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da ciglio » 12/10/2013, 23:37

:pppp :pppp :pppp
Grande Stefano hai fatto davvero un bellissimo report,.....hai una flotta di tre bellissimi kayak,....vela,pagaia,e doppio a pagaia...... :bi :bi

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da boxer » 13/10/2013, 1:17

tranquillo Stefano ....alla 4°/5° uscita metti a memoria tutto ...e sarà anche meno di un quarto d'ora.










vedrai il vento e le onde arriveranno.... quando gli altri kayak non si azzarderanno neanche a bagnare la chiglia in mare tu potrai scorrazzare su e giù a pesca anche ben oltre le Due miglie dalla costa ...poichè l'island non ha limiti se accompagnati dalle dotazioni di legge per la determinata distanza.....
il vento rafforza un po' troppo ...Arrotoli un po' di vela e vai come un treno in tutta sicurezza.










e d'estate divertimento con tutta la famiglia






GRANDE STEFANO !! che il vento sia con TE :ola

Avatar utente
stefano
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 127
Iscritto il: 26/07/2012, 0:38
Kayak: Hobie Revolution 13 2016 + Oasis + SKD 526
Strumentazione: GPS Garmin 72H
Record: Le aguglie contano?
Quelle che non fanno da esca, fanno da cena.
Località: Napoli

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da stefano » 14/10/2013, 9:40

ciglio ha scritto::pppp :pppp :pppp
Grande Stefano hai fatto davvero un bellissimo report,.....hai una flotta di tre bellissimi kayak,....vela,pagaia,e doppio a pagaia...... :bi :bi
Grazie Ciglio ;-iii

Grazie Boxer :cap

( ... Marco, il Malibu è quello che si intravede nella foto del rimessaggio ;-) )

Avatar utente
Marco
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2803
Iscritto il: 22/07/2012, 22:03
Kayak: Stealth Profisha 525
Strumentazione: Eco:Humminbird 718X
Gps : garmin Etrex H
Record: Palamita Kg 6,200
Località: Matera
Contatta:

Re: Il mio Adventure Island (infine ...)

Messaggio da Marco » 14/10/2013, 9:52

complimenti stefano :pppp :ola , mi raccomando però non abbandonare la pagaia!

p.s.: il malibu l'ho riconosciuto subito :mrgreen:

Rispondi

Torna a “Hobie Mirage Drive”