Recensione OUTBACK Hobie

Rispondi
Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da boxer » 21/09/2013, 19:19

Mi permetto di fare questa Scheda/Report sull' OUTBACK poichè non è possibile che nel forum di kayak fishing di riferimento in Italia ,non sia presente una scheda prodotto del Kayak più fishing che ci sia sul mercato mondiale (esclusi i grandi Pro Angler ed i veloci Island a vela) .

Ecco la scheda prodotto ( nuova di zecca) direttamente dal sito Californiano in cui si annuncia l'arrivo dell'Outback 2014 con la grande novità (attesa dagli appassionati da molto tempo) dell'alloggiamento del trasduttore con sede all'interno della carena.....ed anche due fori predisposti a dx e sx a secondo delle esigenze per i cavi di collegamento del FishFinder sugli ampi bordi superiori.

http://www.hobiecat.com/mirage/mirage-outback/

Spero che gli attuali e futuri possessori di questo modello, amplino questa mia scheda con interventi ad HOC in modo da dare informazioni ancor più precise a chiunque voglia capire o potenzialmente scegliere/valutare in futuro questo tipo di scafo .


Parlare di OUTBACK vuol dire parlare della sua storia che ha subito un'evoluzione specialmente con il cambio di carena intorno all'anno 2005/2006

L' outback è nato tanti ma tanti anni fà !! .... per soddisfare le esigenze di un mercato americano ( principale mercato di kayak mondiale) che non chiedeva particolari caratteristiche nautiche al mezzo visto che doveva andare a coprire l'esigenze di un'enorme esercito di pescatori che frequentavano specchi d'acqua dolce dei più svariati tipi : dallo stagnetto dietro casa ai laghetti.... non chè a vaste zone paludose o ai grandi laghi del nord america passando per i fiumi e fiumiciattoli.... financo l'uso in mare nelle cosiddette Lagune marine o baie e baiette riparate dalla forza dell'OCEANO.
Ma non finisce quì, poichè doveva anche soddisfare l'esigenze di un'altro enorme esercito (a questo punto nel vero senso della parola) armato fino ai denti di fucili di tutti i tipi per la caccia agli uccelli di passo o di palude .....e non poche volte il pescatore ed il cacciatore erano la stessa persona che approfittava delle stagioni più propizie per usare uno scafo e dedicarsi al tipo di caccia al momento preferito.

Cosi circa otto/10 anni fa con un mercato in forte espansione, decisero di aumentare l'offerta e creare più tipi di kayak sempre più specializzati così che l'outback con una carena più pronunciata ( si dice che avesse una stabilità primaria inferiore all'attuale ...ma una ottima stabilità secondaria) fù modificata creando un robustissimo fondo piatto che unito alla ragguardevole larghezza 84 cm( preesistente) gli conferiva e conferisce a tutt'oggi una enorme stabilità primaria ......anche se poi questa, portata ai limiti ( ma c'è ne vuole a portarlo ai limiti come dimostrato nel prossimo video) il capovolgimento è un attimo senza quasi preavviso.





Altro motivo della scelta di un fondo piatto è l'evitare di creare un solco sugli specchi d'acqua fermi dove anche un minimo di ondina provocata da una carena a V può disturbare i pesci con l'onda di propagazione o creare disturbo ad altri pescatori che spesso sono in piedi su altri kayak .....posizione( un po' instabile) molto ricercata dagli spinner e dai praticanti della pesca a mosca.

Altro motivo della ricerca di una grande stabilità Primaria è la possibilità di poter stare in piedi con buona sensazione di sicurezza anche a persone di altezza e stazza ragguardevole su uno specchio d'acqua anche leggermente in movimento causa vento ....come dimostra il prossimo video






abbiamo parlato della ragguardevole larghezza dello scafo, adesso introduciamo le motivazioni di una lunghezza un po' ridotta secondo certi nostri standard cioè 368cm ( 12,1 feet)

la ricerca di una manovrabilità elevata in zone a volte ricche di vegetazione ed ostacoli ai bassifondi/secche da evitare, dove per saper girare in poco spazio è fondamentale.
gli americani direbbero : "girare su una capocchia di spillo" e pare che la serie antecedente al 2006 con la chiglia vecchia quasi ci riusciva......
cmq certamente la manovrabilità odierna, cmq in confronto al un revo13 ....la manovrabilità dell' Outback è senz'altro superiore ....

posto un video a cui è stato applicato il motore elettrico Evolve montato sul timone .....soluzione che io personalmente preferisco a quello montato al posto delle pinnette, poichè ciò mi permette di utilizzare a piacere anche in contemporanea le unita mirage con potenza assommata a quella dell'elica.
cmq a parte questo particolare vediamo una manovrabilità elevata dello scafo outback






altra capacità dell'outback è l'uso, visto l'ampio spazio a bordo ,come base per escursioni scuba con tanto di bombole appresso......purtroppo non ho trovato un video più corto cmq da un'idea abbastanza precisa.







l'outback non è nato per andare a vela....un revolution 13 con le sue doti più marine si presta meglio allo scopo .
Ma volendo............ se pò fà !!! ( anche con poco vento e qualche colpo di pedale in abbinamento)







una raccomandazione: fateci caso, la stragrandissima maggioranza dei video mostrano l'uso delle pinnette in modalità turbo o minimo quelle Medie.......le standard sono sostituite immediatamente appena dopo il varo :f :f ............avere una riserva di potenza sotto lo scafo non guasta mai in mare, al contrario se frequentiamo bassissimi fondali come paludi con ostacoli nell'acqua meglio evitare specialmente le lunghe turbo.


e parliamo di Fishing finalmente............. OUTBACK vera macchina da guerra per il fishing , c'è spazio per tutto .....anche per quello che non vi servirà MAI ma che ci rende tranquilli psicologicamente sapendo che c' è.
un esempio : quattro Rod Holder di serie ,due davanti e due dietro la seduta angolati appositamente per la traina.....
alloggiamento trasduttore sotto carena protetto dagli urti (mod2014)
fori predisposti sia alla vostra dx e sx per il passaggio cavi fishfinder ( mod 2014)
e tant'altro
gli spazi ci sono a volontà ed il catalogo hobie è enorme....il vostro portafoglio non so se è sviluppato....ma la fantasia lo dovrà essere certamente.








soddisfatti !!! state allora andando con l'assegno i mano presso il più vicino rivenditore ???

aspettate guardiamo anche qualche controindicazione


E' nato ed è progettato per acque ferme o cmq poco mosse , non che non possa gestire l'onda del mare , ma se è quello che cercate ci sono modelli più performanti .

Non è il massimo della velocità ma con l'uso delle pinnette maggiorate di difende discretamente

il suo fondo abbastanza piatto e con poca prua porta a non scivolare ed a tagliare l'onda ma a galleggiarci sopra quasi come un tappo di sughero.( non è molto marino)
se la sua lunghezza ridotta aiuta nella manovrabilità in spazi angusti ....in mare aperto non è l'ideale in presenza di un po' d'onda decisa.
la prua stessa quasi mozzata per contenere le dimensioni tende ad essere sempre un po sù e ad essere continuamente schiaffeggiata anche da un'ondina ( chop) creando un rumore continuo un po' noioso a volte fastidioso, ma sarebbe il minimo se non che questo provoca continui spruzzi ( spray) fastidiosi specialmente con acque freddine.

vediamo alcuni video sul comportamento in mare o comunque in acque un po' mosse ( ma non troppo)

riprendo il video già precedentemente postato perchè da una chiarissima idea di dove c'è l'impatto della prima acqua a prua: sulle fiancate a 40 cm dal DRITTO di PRUA !!

vedete il taglio verticale della cosidetta prua e l'acqua non la sfiora mai, anzi come ho già detto la prua è sollevata .

Negli USA non pochi possessori quando la usano in mare per ovviare in parte a questo, tendono a mettere nel gavone di prua un bel sachetto/saccone d'acqua o di sabbia ( tanto l'outback regge senza problemi aggiunte di pesi importanti ! anzi è quasi propedeutico ad una migliore stabilità in mare increspato -chop) propio per costringere la prua ad entrare in acqua e svolgere cosi la sua funzione di tagliare e fendere l'acqua almeno un minimo sindacale.

in mancanza di questo potete immaginare come l'acqua schiaffeggiando le paratie laterali , che son vuote, crea l'antipatico rumore di tamburo.....non musicale.




purtroppo e quasi come se non avesse prua, l'acqua non viene aperta preventivamente e sbatte non poco contro le murate di prua
vediamo nel video in maniera fugace come il Pro Angler a fianco ( un peso massimo) da la sensazione di gestire meglio il mare di prua .


un'altro video (un po lungo) dove il kayakker ammette con delle sovrascritte che essendo il mare sotto i 10 gradi centigradi, quei spruzzi di prua non allietano la passeggiata e la salute.

ed il mare in fondo è abbastanza tranquillo .........

notare negli ultimi due minuti l'operazione di atterraggio di precisione su una spiaggetta e foto successiva di chiusura video.

questo mi fa ricordare che pur ben sapendo che la pagaia e secondaria nell'uso in un hobie a pedali ,in certi momenti risulta utile se non obbligatoria quando causa bassi fondali bisogna obbligatoriamente alzare il timone ed annullarne gli effetti .....e solo la pagaia ci aiuta.....
ma larghezza dello scafo non aiuta alla pagaiata ...per cui: chi vuole darsi anche alla pagaiata ogni tanto l'outback non è lo scafo ideale.



in ultimo parliamo di STORAGE ( rimessaggio e trasporto): le sue dimensioni aiutano lo scafo ad essere con facilità (visto la sua lunghezza che è sempre l'unità di misura principale da prendere in considerazione) rimessata in mini garage con spazi ridotti e trasportata su una capotte di una utilitaria.
per contro però abbiamo un peso anche superiore al un revolution 13,5 ( solo scafo 31,5 kg) Outback ( solo scafo 34 kg) ma la estrema rigidità del fondo e di conseguenza la sua robustezza giustifica ???? penso di SI ! specialmente in certe situazioni che si possono verificare a 50 miglia a sud di San Francisco e poco più a nord si Santa Cruz.

http://vimeo.com/32551025



Conclusione: non esiste il Kayak perfetto, qualsiasi vantaggio porta inevitabilmente a qualche controindicazione in determinate situazioni meteo/mare/lago.

cercate un kayak da pesca specifica ?
cercate un kayak dove i vostri spot di pesca sono abbastanza vicini al punto di partenza ?
non vi interessa la velocità di punta o da crociera ?
uscite su laghi e fiumi principalmente? e nel caso di uscite a mare tendete a preferire mare calmo ?
volete lo spazio e la comodità ? anche una pesca qualche volta in piedi ?
siete un peso massimo che ama portarsi tutto a bordo ....pure casualmente il nipotino ?? Outback: portata oltre i 180 kg !!
avete un'utilitaria è un piccolissimo garage solo a disposizione ?? outback 368 cm

ma non chiedete all'outback di essere uno speronatore o tagliatore di onde ....rimarrete un po' delusi
Ultima modifica di boxer il 23/09/2013, 12:29, modificato 5 volte in totale.

guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da guest » 21/09/2013, 19:42

:pppp :pppp :pppp :pppp :pppp Ho letto la tua recensione tutto di un fiato :book :book e l'ho trovata tecnica , specifica nei particolari e soprattutto divertente !! ;-iii
Grande Boxer !!!! :ola

PS
Anche questa volta mi hai convinto :ll ......... ma non ti dico per cosa !!!! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Hadamo Yaker
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5250
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla
Località: Gravina in Puglia
Contatta:

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da Hadamo Yaker » 21/09/2013, 20:12

Che dire?...scrupoloso, attento, con una nota di...humor :mrgreen: :mrgreen: .... bellissima recensione :pppp :pppp :pppp

bravissimo Maurizio ;-iii

Avatar utente
gardesano59
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2813
Iscritto il: 08/08/2012, 22:35
Kayak: scupper pro angler
Strumentazione: n.a.
Record: n.a.
Località: Milano

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da gardesano59 » 21/09/2013, 21:46

Bella anche la recensione dell'outbak ... a quando quella di un VERO kayak ? :dd

Avatar utente
Freddy P.
MKF Legend
MKF Legend
Messaggi: 4192
Iscritto il: 04/03/2012, 14:00
Kayak: Hobie Outback - Ocean Malibu Angler
Strumentazione: Echomap Garmin 71SV - GPS Garmin Etrex 20 - Cartografia Garmin Mediterraneo
Garmin Virb Cam - GPS Quatix
Record: Ogni cattura è un nuovo record
Località: Bergamo
Contatta:

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da Freddy P. » 21/09/2013, 21:46

piaciuta anche a me la recensione, e letta tutta d'un fiato, bravo Maurizio :pppp
in casa Hobie gli unici due modelli nati per la pesca sono proprio l'Outback come scafo singolo, e l'Outfitter come Tandem.
OB pecca purtroppo nella navigazione a pagaia (si intende nel caso ne fosse bisogno), una vera bagnarola poco governabile.
In merito al trasporto sul tetto dell'auto ho potuto constatare che il caricamento è preferibile farlo al contrario, cioè la poppa rivolta verso avanti e non verso il paraurti posteriore.
Sulla mia SW notavo che se lo carico con la prua in avanti, lo scafo rimane "curvo" sulle barre. Se non ricordo male anche Mauri il suo lo carica al contrario.
Ci dovrebbe essere anche una recensione del OB di REDMAN sul forum.

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da boxer » 21/09/2013, 22:06

gardesano59 ha scritto:Bella anche la recensione dell'outbak ... a quando quella di un VERO kayak ? :dd
quando mi farai provare il.....TUO ! :lol: :lol:
Ultima modifica di boxer il 23/09/2013, 12:38, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ciglio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6649
Iscritto il: 16/02/2013, 21:44
Kayak: Kaskazi skua ar e Ciglyak autocostruito da completare
Strumentazione: Cigliorade
Record: TRIGLIETTINE CON SABIKI -SPIGOLE CON ARTIFICIALE-SGOMBRI-tracine..LUCCIO DIVINO AL LAGO BILANCINO
SUB DI CIRCA 80 KG A QUERCIANELLA
Località: pistoia
Contatta:

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da ciglio » 22/09/2013, 0:03

Grande Boxer,...meglio di un enciclopedia,..... :pppp :pppp :pppp

Avatar utente
Hadamo Yaker
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5250
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla
Località: Gravina in Puglia
Contatta:

Re: OUTBACK Hobie

Messaggio da Hadamo Yaker » 22/09/2013, 7:36

ciglio ha scritto:Grande Boxer,...meglio di un enciclopedia,..... :pppp :pppp :pppp
L'enciboxeria..... :opopo :opopo :opopo :opopo

a Maurì :oo

Avatar utente
Blasius
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1114
Iscritto il: 09/02/2013, 9:39
Kayak: Scupper PRO Ocean Kayak - Hobie Adventure Island
Strumentazione: Minimalista convinto
Record: Lampuga 3Kg, 109,4
Località: Alcamo

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Blasius » 22/09/2013, 13:33

Bellissima recensione, spero vorrai fare altrettanto per il revo 2014 (quello che spero di comprarmi quando rientrero' in maniera definitiva in Italia :yh ).

Domanda tecnica:
cosa si intende per stabilita' primaria e secondaria?

Personalmente quando ho provato l'outback del'amico mio ho riscontrato che il kayak tendeva a dondolare un po' a destra e un po' a sinistra, cosa che all'inizio mi dava un po' di fastidio ma che dopo un po' ho sfruttato per virare come se fossi in un motoscafo ovvero inclinandomi verso l'interno, ma per andare diritto continuava ad essere un po' fastidioso.

A breve spero di poterlo usare per andare a pesca, e vi faro' sapere le impressioni.

Saluti a tutti

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da boxer » 22/09/2013, 14:31

Blasius ha scritto:
Domanda tecnica:
cosa si intende per stabilita' primaria e secondaria?
questa è una risposta tecnica per Freddy, poichè non c'è una formula matematica precisa.........a parte i concetti di baricentro e metacentro.

diciamo che l'outback ha tantissima stabilità primaria ....cioè una grande stabilità e sensazione di sicurezza appena ci si sale sopra...... ma meno in movimento .....
cioè uno scafo stabilissimo essendo piatto...... ma se oltrepassi i suoi limiti nautici non ti da avvertimenti progressivi che stai per ribaltarti.( bassa stabilità secondaria)

al contrario se hai uno scafo con una carena con una sezione ipoteticamente tonda come un semicerchio non potresti stare in piedi se non cambiando continuamente posizione del corpo compensando l'enorme dondolio..........
ma però in fase di eventuale capovolgimento avresti tutte le sensazioni di avvertimento poichè l'inclinazione sarebbe costante e progressiva....cioè uno con poca stabilità primaria ma grande stabilità secondaria.



ecco due video opposti : il solito dell'outback grande stabilità primaria da poterci salire e stare in piedi.......









ed uno che di stabilità primaria non ha nulla.....non si riesce a star dritti stando fermi..........ma dopo alcuni minuti di adattamento ( e bravura del paddler) fila liscio come una spada ed il suo "sedere " con piccoli spostamenti del busto controlla alla grande tutto il kayak perfettamente ( e sente immagino grande sensazione di sicurezza)
siamo alle estremizzazioni progettuali




ps) cmq attendiamo Freddy ...io non sono molto attendibile.

guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da guest » 22/09/2013, 17:46

Per completare e sintetizzare il giusto discorso di Boxer :D possiamo dire che la forma e la larghezza dello scafo vanno ad influire su quella che è la stabilità primaria e secondaria.
Per primaria si intende la resistenza del kayak al rollio, cioè a quelle ondulazioni sull'asse trasversale .
Per secondaria si intende la resistenza del kayak al ribaltamento.
La larghezza dello scafo va ad influire alla distanza che c'è fra l'asse centrale e le murate che rappresentano le due linee di galleggiamento e quindi più questa è grande e più sono piccole le ondulazioni del rollio.
La forma dello scafo più e piatta e più è stabile, mentre scafi a v e arrotondati trasmettono sensazioni di essere più ballerini proprio perchè c'è più rollio.
Cosa contraria avviene per la stabilità secondaria in cui proprio la forma dello scafo arrotondato offre la maggiore resistenza al ribaltamento quando si arriva al massimo punto di sbilanciamento consentito dal kayak cioè quando sei al limite del movimento trasversale lo scafo offre all'acqua una maggiore superficie di appoggio affinchè il ribaltamento non avvenga o comunque avvenga il più tardi possibile inteso come angolo.
Si può dire che i kayak dal fondo piatto hanno una maggiore stabilità primaria e quando iniziano a rollare non appena arrivano al punto di ribaltamento ,proprio perchè hanno una stabilità secondaria inferiore, si ribaltano improvvisamente e velocemente.
I kayak dal fondo arrotondato o a v, invece, si comportano all'opposto cioè hanno molto rollio, specie da fermo che deve essere compensato con il corpo, però hanno una stabilità secondaria che aumenta l'angolo di ribaltamento e quando ti ribalti sei ben consapevole che questo avvenga :lol: :lol: :lol: .
In mare l'ideale sarebbe avere una moderata stabilità primaria e una grande secondaria specie se si incontrano condizioni difficoltose però è anche vero che per portare il peso dell' attrezzatura e andare a pescare mettendosi seduti c'è bisogno di uno scafo bello largo e piatto e quindi kayak con una stabilità primaria maggiore rispetto alla secondaria ............................... e siamo tornati al solito dilemma del kayak ideale o più vicino alle proprie esigenze :opopo :opopo :opopo :opopo

PS
bisognerebbe parlare anche dell'altezza della seduta ............. e meno male che volevo sintetizzare il discorso di Maurizio :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Blasius
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1114
Iscritto il: 09/02/2013, 9:39
Kayak: Scupper PRO Ocean Kayak - Hobie Adventure Island
Strumentazione: Minimalista convinto
Record: Lampuga 3Kg, 109,4
Località: Alcamo

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Blasius » 22/09/2013, 20:21

@Boxer&Carlos
Le vostre risposte sono molto chiare e credo di aver capito abbastanza bene la differenza tra stabilita' primaria e secondaria.
Ma tornando al caso dell'outback ritengo che il suo comportamento sia abbastanza particolare ed abbastanza difficile dire quale sia la caratteristica di stabilita che lo caratterizza.
Se si guarda lo scafo dell'outback frontalmente si nota che il profilo della sezione ha una doppia curvatura. E' un po' come se fosse l'intersezione di due scafi di cui uno stretto e uno largo, quello "stretto" e' circa 5 cm piu' basso dell'altro.
Questo secondo me determina quella strana senzazione di lento rollio che avvertivo almeno inizialmente (dopo un po' in effetti mi ci ero abituato e non ci facevo piu' caso), quando sul kayak era seduta la moglie del mio amico, notavo che lei pesando circa la meta' di me stava costantemente inclinata su di un lato .
Ho l'impressione che la stabilta' primaria vantata dall'outback si manifesti quando il kayak e' abbastanza carico (diciamo almeno 100 Kg tra kayaker e attrezzatura), in modo che lo scafo piu' stretto stia quasi tutto immerso e la stabilita' sia stabilita da quello largo..
Mi piacerebbe conoscere l'opinione dei possessori di questo kayak e le impressioni di chi ha avuto modo di confrontarlo da questo punto di vista con il revolotion.

guest
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2231
Iscritto il: 28/07/2012, 12:18
Kayak: na
Strumentazione: na
Record: na

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da guest » 22/09/2013, 20:46

Io personalmente non l'ho mai visto e quindi aspettiamo una risposta da chi invece è possessore ma guardando la chiglia, considerando la larghezza di ben 84 cm e vedendo come stanno in piedi penso che l'Outback sia un bel chiattone :lol: :lol: :lol: con una grossa stabilità primaria !!!

Questa è l'unica foto dello scafo che ho trovato :
outback.jpg
Per quanto riguarda il rollio potrebbe dipendere dal fatto che la seduta sembra abbastanza alta e che avendo la propulsione con le pinnette il "ciclista" non bilancia i leggeri spostamenti trasversali , dovuti al fatto che è sempre un oggetto inserito in un liquido :() :() , con la pagaia ma solamente con il corpo. :oioi

Ciclisti ed ex ciclisti fatevi avanti !!! :mrgreen: :mrgreen:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
capitano64
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1757
Iscritto il: 26/07/2012, 14:47
Kayak: prowler elite 4.5
Record: n.a.
Località: Eboli

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da capitano64 » 22/09/2013, 21:01

Vvv

Avatar utente
boxer
MKF Pro
MKF Pro
Messaggi: 2067
Iscritto il: 17/09/2012, 13:35
Kayak: hobie tandem island
Strumentazione: ECO Lowrance Elite 5x
Record: n.a.
Località: Roma
Contatta:

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da boxer » 22/09/2013, 23:26

Blasius ha scritto:@Boxer&Carlos
......
Ho l'impressione che la stabilta' primaria vantata dall'outback si manifesti quando il kayak e' abbastanza carico (diciamo almeno 100 Kg tra kayaker e attrezzatura), in modo che lo scafo piu' stretto stia quasi tutto immerso e la stabilita' sia stabilita da quello largo...
confermo.....hai fatto bene a ricordarlo....questo salsicciotto centrale ha bisogno di affondare bene in modo da avere ben in acqua anche i due salsiccioti laterali e per fare ciò abbiamo bisogno di carico di peso importante.
il modello precedente ( primi anni 2000 ) la problematica era ancora più accentuata dando una buona stabilità SECONDARIA.

diciamo che la prerogativa dell'outback è la capacita di poter portare oltre i 180 kg senza problemi.....( esempio unico per kayak di 12 piedi) ma in cambio ti costringe ad essere gestito principalmente da persone un po' su di peso o che amano portarsi dietro vasca del vivo ed ammenicoli vari
a sua volta se vuoi portarti tante cose dietro compreso vasca del vivo e sei un'oversize di peso.....l'outback è ideale .

Avatar utente
Plancton
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1246
Iscritto il: 22/04/2013, 16:13
Kayak: Hobie Mirage Outback 2013
Strumentazione: Humminbird ecoscandaglio 596CX HD DI
Garmin Montana 650 T - GPS
Garmin CARTOGRAFIA MARINA BLUECHART G2-VISION MEDITERRANEO CENTRALE VEU716L
HOBIE E-VOLVE TORQUEEDO MOTORE Elettrico
Record: ...
Località: Terracina

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Plancton » 23/09/2013, 9:15

Vi amo tanttissimo per aver dedicato uno spazio degno al mio amore.. :S :oo ...personalmente ancora devo varare (.. :nn .e non prendetemi in giro prima o poi prendo il mare :f ..)! Se non erro dall' immagine che ha postato Boxer lato pancia dell'Outback 2014, mi senbra che le due linee esterne alla parte centrale le hanno messe a livello della stessa. :oioi ...o sbaglio :roll: ? Forse per risolvere il particolare che avete evidenziato in queste ultime riflessioni......
Comunque posto due righe dell'amico Mauri che, spero intervenga in questa recensione. ;-iii ..infatti lui potrà riportare vissute impresioni su questo modello avendolo e pescandoci da tempo!.. :?: . spero non mi riprenda severamente per averle messe in chiaro.. :oops:

Citazione Mauri:

....il piu' forte pescatore europeo dal kayak nonche', ........ ha preso l'outback , .......su facebook..cercate Gianluca Aramini in arte Pomatomus....


Appena sono in condizioni di poterlo fare darò il mio contributo informativo!


Ciauzzz... ;-)

Avatar utente
Mauri
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 497
Iscritto il: 27/07/2012, 22:58
Kayak: Hobie Outback
Strumentazione: Lowrance Mark 5 pro - Gps Garmin Oregon 450 T
Record: n.a.
Località: Chieri

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Mauri » 23/09/2013, 11:01

Cosa posso aggiungere...piu' nulla credo , e' stato gia' detto tutto .
Io personalmente non lo cambierei con nessun altro kayak attualmente in commercio :pppp
Lo carico al contrario come ha detto Freddy , in questo modo entro in garage con porta basculante , con il kayak sopra la megane sw , e posso anche aprire il portellone posteriore...
Lo gestisco da solo , con le classiche barre ...piu' un piccolo accessorio , e non ho le braccia del Quercia :lol:
La sua seduta asciutta non ha prezzo , certo se uno il kayak lo usa solo in estate magari gli fanno pure piacere i maroni in umido , ma in inverno...
Mi giro e rigiro sopra senza problemi , mi metto in ginocchio e piscio da un lato come in un bagno da hotel 4 stelle :mrgreen:
Gli spruzzi della prua ..., con mare non proprio tranquillo abbassi lo schienale , arretri il peso e fine del problema , se poi il mare e' proprio incazzato passo la serata con gli amici in piola . :bi
Non devo scassarmi le palle con il cartello carichi sporgenti o fare l'equilibrista per farlo stare sulle barre il piu' avanti possibile , specialmente con autovetture piu' corte della mia .
Per le pinnette maggiorate , non le turbo , ci sto riflettendo , anche se qualche dubbio in caso di vento contrario ancora mi rimane , e poi sinceramente , non avendo finora mai avuto problemi perche' cambiare ? Vedremo... :oioi

Plancton... :((( ...tranquillo :lol: , tanto chi conosce Gianlu lo sa' gia' ...

Avatar utente
Plancton
MKF Expert
MKF Expert
Messaggi: 1246
Iscritto il: 22/04/2013, 16:13
Kayak: Hobie Mirage Outback 2013
Strumentazione: Humminbird ecoscandaglio 596CX HD DI
Garmin Montana 650 T - GPS
Garmin CARTOGRAFIA MARINA BLUECHART G2-VISION MEDITERRANEO CENTRALE VEU716L
HOBIE E-VOLVE TORQUEEDO MOTORE Elettrico
Record: ...
Località: Terracina

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Plancton » 23/09/2013, 11:55

Mauri ha scritto:Cosa posso aggiungere...piu' nulla credo , e' stato gia' detto tutto .
Io personalmente non lo cambierei con nessun altro kayak attualmente in commercio :pppp
Lo carico al contrario come ha detto Freddy , in questo modo entro in garage con porta basculante , con il kayak sopra la megane sw , e posso anche aprire il portellone posteriore...
Lo gestisco da solo , con le classiche barre ...piu' un piccolo accessorio , e non ho le braccia del Quercia :lol:
La sua seduta asciutta non ha prezzo , certo se uno il kayak lo usa solo in estate magari gli fanno pure piacere i maroni in umido , ma in inverno...
Mi giro e rigiro sopra senza problemi , mi metto in ginocchio e piscio da un lato come in un bagno da hotel 4 stelle :mrgreen:
Gli spruzzi della prua ..., con mare non proprio tranquillo abbassi lo schienale , arretri il peso e fine del problema , se poi il mare e' proprio incazzato passo la serata con gli amici in piola . :bi
Non devo scassarmi le palle con il cartello carichi sporgenti o fare l'equilibrista per farlo stare sulle barre il piu' avanti possibile , specialmente con autovetture piu' corte della mia .
Per le pinnette maggiorate , non le turbo , ci sto riflettendo , anche se qualche dubbio in caso di vento contrario ancora mi rimane , e poi sinceramente , non avendo finora mai avuto problemi perche' cambiare ? Vedremo... :oioi

Plancton... :((( ...tranquillo :lol: , tanto chi conosce Gianlu lo sa' gia' ...
Grande Mauri... :() ...era dovuto il tuo intervento! ;-iii

Avatar utente
Hadamo Yaker
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5250
Iscritto il: 11/08/2012, 23:32
Kayak: Big Game Ocean Kayak motorizzato + kayak in VTR biposto +Stealth Fisha 500
Strumentazione: Eco scandaglio lowrance Mark 5 pro +
Lowrance Hook-4 Mid/High/DownScan
Motore elettrico Yamaha M12
Record: non piglio mai nulla
Località: Gravina in Puglia
Contatta:

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Hadamo Yaker » 23/09/2013, 13:23

Plancton ha scritto:Citazione Mauri:

....il piu' forte pescatore europeo dal kayak nonche', ........ ha preso l'outback , .......su facebook..cercate Gianluca Aramini in arte Pomatomus....[/color]
Per correttezza verso chi ci legge , poiche non vorrei che trasparisse una valutazione errata dello scafo in oggetto
é giusto dire che l'outkak è uno scafo usato da un campione... ma non è lo scafo dei campioni
gente altrettanto abile usa altre tipologie di scafi

Avatar utente
Mauri
MKF Angler
MKF Angler
Messaggi: 497
Iscritto il: 27/07/2012, 22:58
Kayak: Hobie Outback
Strumentazione: Lowrance Mark 5 pro - Gps Garmin Oregon 450 T
Record: n.a.
Località: Chieri

Re: Recensione OUTBACK Hobie

Messaggio da Mauri » 23/09/2013, 13:46

Sempre per correttezza e per comprendere totalmente il discorso , la frase e' parte di un MP inviato a Plancton , nel quale ho commentato appunto del passaggio dal Revo all'Outback del gia' citato Campione .
Che poi non sia il solo bravo e' fuordidubbio , che pero' sia il piu' bravo ( agonisticamente parlando e non solo) d'Europa lo e' altrettanto...
Plancton ha omesso il punto dove dicevo che il Poma e' anche un mio amico , poteva tranquillamente metterlo , per me e' motivo di orgoglio .
:iot

Rispondi

Torna a “Hobie Mirage Drive”